COVID e licenziamento: il licenziamento economico è nullo in caso di chiusura della sede operativa (Tribunale di Mantova, sentenza n. 112/2020)

Il licenziamento intimato per asserita cessazione dell’attività aziendale durante il divieto di recesso per motivi economici (introdotto dal decreto cura Italia e prorogato più volte) è affetto da nullità per violazione dell’articolo 1418 del Codice civile e va sanzionato con la reintegrazione sul posto di lavoro, oltre al risarcimento del danno, secondo quanto previsto dall’articolo 18, comma 1, dello Statuto dei lavoratori e dall’articolo 2 del decreto legislativo 23/2015.