Diffamazione via web, competente il giudice del domicilio dell’imputato

Con la sentenza del 12 gennaio 2021 n. 854, la Corte di Cassazione (Sez. V Penale) ha stabilito che il giudice competente in caso di diffamazione via web – Ove non sia possibile stabilire il luogo di consumazione del reato – va individuato con criterio del luogo del domicilio dell’imputato.