Rimessa alla Corte Costituzionale la questione sulla legittimità della sospensione dei termini di prescrizione (art. 83, IV comma, D.L. 18/20, convertito dalla Legge 27/20)

Il Giudice unico di Siena, con ordinanza del 21 maggio, ha rinviato alla Corte Costituzionale la questione in ordine alla legittimità della sospensione dei termini di prescrizione.

In particolare, è stata posta sotto osservazione la previsione di cui all’articolo 83 quarto comma del decreto legge 18/20, convertito dalla legge 27/20, in base alla quale il corso della prescrizione dei reati commessi prima del 9 marzo 2020 è sospeso per un periodo di tempo pari a quello in cui sono sospesi i termini per il compimento di qualsiasi atto dei procedimenti penali.